fbpx

Cart’n: la Puglia tra le maniTempo di lettura 8 min

Cart’n è un brand pugliese, che è riuscito a fondere l’amore per la Puglia ad un design minimal ed accattivante utilizzando un materiale pregiatissimo simbolo della nostra terra: la ceramica. Creazioni uniche che raccontano la Puglia.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Cart’n: la Puglia tra le maniTempo di lettura 8 min

Cart’n è un brand pugliese, che è riuscito a fondere l’amore per la Puglia ad un design minimal ed accattivante utilizzando un materiale pregiatissimo simbolo della nostra terra: la ceramica. Creazioni uniche che raccontano la Puglia.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Paolo e Valentina Cart'n

Non smetterò mai di dirlo: “I social, se ben usati, possono essere davvero un luogo straordinario”.
Ho scoperto gli ospiti di questa decima The Red Interview (puoi leggere le altre cliccando qui) proprio grazie ad Instagram – attraverso una stories pubblicata da un mio follower che ritraeva un bellissimo e particolare trullo in ceramica.

Spinto dalla curiosità, ho visitato il profilo di Cart’n e me ne sono perdutamente innamorato.

Cart’n è un brand pugliese, che è riuscito a fondere l’amore per la Puglia ad un design minimal ed accattivante utilizzando un materiale pregiatissimo simbolo della nostra terra: la ceramica.

Ogni creazione è un’esperienza sensoriale, un viaggio nella nostra storia, nelle nostre radici. Si ha davvero la sensazione di avere la Puglia tra le mani.

I fondatori di Cart’n, Valentina e Paolo, sono due persone straordinarie con cui ho avuto il piacere di instaurare un bellissimo rapporto, un legame unico.

Sono una coppia nella vita, nonché “partners in crime” in questo bellissimo mondo chiamato Cart’n.

Sono davvero molto orgoglioso di raccontarti la loro storia pregna di amore per la propria terra, ricerca, creatività e bellezza.

Trulli in ceramica realizzati da Cart’n

Ciao ragazzi. Inizierei la nostra chiacchierata dall’origine. Quando nasce il bellissimo mondo di Cart’n?

P: Cart’n nasce a Maggio 2019, in periodo pre Covid-19, dall’idea di creare degli oggetti per la casa che rappresentassero in qualche modo la Puglia e che fossero soprattutto realizzati nella nostra terra.

È una scommessa, nata per gioco, ma spinta dalla voglia di realizzare qualcosa di esteticamente accattivante e contemporaneo, che sappia, però, mantenere il sapore delle cose semplici e genuine della Puglia: le materie prime, la manualità, l’artigianato, la tradizione e i colori.

Abbiamo pensato di creare degli oggetti in ceramica di Grottaglie, vanto pugliese, per poi spaziare anche a materiali diversi e idee diverse.

Siamo due pugliesi che hanno deciso di restare e non andare. Crediamo molto nel potenziale della nostra Puglia.
Crediamo che, in questa terra meravigliosa e difficile, un futuro stimolante e creativo possa esserci.

Vasi Stone in ceramica realizzati da Cart’n

Siete una coppia non solo nella vita ma anche nel lavoro. Cosa vi ha portato a voler iniziare un progetto insieme?

V: La nostra storia d’amore è iniziata tre anni fa. Un giorno Paolo mi chiese: “Creiamo qualcosa insieme?”.

Lui è sempre entusiasta, un ragazzo che guarda il lato positivo delle cose. Io, d’altro canto, ero molto restia. Volevo andarci con i piedi di piombo.

Abbiamo fondato la nostra agenzia di comunicazione, Pastel studio, e abbiamo iniziato a muovere i primi passi insieme.

Gestire un’agenzia ha le sue regole e i suoi limiti. Bisogna soddisfare al massimo le esigenze del cliente rinunciando, il più delle volte, alla possibilità di poter esprimere a 360° la propria creatività.

Sentivamo l’esigenza di ampliare i nostri orizzonti, di esprimerci al meglio, creare qualcosa di nostro.
La svolta è arrivata grazie a Cart’n. Abbiamo dato libero sfogo alle nostre idee e creatività.

Tutto ciò è nato grazie alla testardaggine di Paolo. Bisogna dargliene merito.

Immagino sia piuttosto difficile lavorare insieme, in quanto si tende a portare i problemi del lavoro anche nella vita di coppia. Avete riscontrato questo problema?

V: Siamo completamente diversi. Lavorare insieme all’inizio non è stato per niente semplice.

Paolo è molto preciso, sicuro delle sue competenze e tecnica. Io sono il suo esatto opposto. Non sono tecnica e vado molto “di pancia”.

Abbiamo due visioni completamente diverse che all’inizio hanno creato un pò di “problemi”. Cercavamo costantemente di raggiungere il compromesso.

Con il tempo ci siamo divisi i compiti, abbiamo capito che ognuno di noi ha il suo ambito, il suo modo di approcciarsi al lavoro. Io mi occupo della parte relativa alla comunicazione del brand, mentre Paolo di quella creativa e video.

Ci sono state delle contaminazioni da entrambe le parti ma ognuno resta fedele al proprio canale comunicativo.

È stata la chiave di volta per tutto. Il primo anno però, devo ammettere che è stato davvero drammatico.

Trullo in ceramica realizzato da Cart’n

Come nascono le creazioni Cart’n?

V: Ogni oggetto viene pensato come una macchina del tempo: moderno alla vista, evocativo al tatto.

Le creazioni di Cart’n sono uniche ed esclusive in quanto vengono prodotte singolarmente in maniera completamente artigianale.

Non ne esisterà uno identico ad un altro, anzi, ognuno avrà qualcosa che lo rende unico. Questo aspetto di “esclusività” ci piace davvero molto.

Tutti i nostri prodotti, inoltre, sono marchiati a mano con il logo Cart’n.

I disegni di Paolo prendono vita grazie alla maestria e alle sapienti mani degli artigiani di Grottaglie, esperti della materia prima e con una lunga tradizione della lavorazione della ceramica alle spalle.

È stato difficile approcciarsi ad un nuovo modo di comunicare ed esprimersi?

P: L’aspetto buffo è che il nostro brand nasce da due persone che non hanno nulla a che fare con il disegno e con la lavorazione della ceramica.

Io sono un regista e direttore della fotografia mentre Valentina ha studiato storia dell’arte ed è una fotografa. Due mondi lontani dall’handmade.

All’inizio è stato difficile unire i nostri percorsi per dare vita a questa nuova realtà.

Abbiamo iniziato a pensare alle prime idee. Valentina ha avuto l’idea di creare un trullo e io l’ho disegnato.

Il disegno per me era come la fisica, una materia oscura. Il primo disegno di Cart’n è nato su un post-it. Era molto infantile ma si è rivelata un’idea vincente.

Ogni giorno cerco di migliorarmi e “allenare la mano”. Seguo corsi di grandi product designers per assimilare tecniche sempre nuove. Un percorso completamente da autodidatta lontano dai miei studi.

Candele trullo in ceramica realizzate da Cart’n

Una delle vostre creazioni che mi ha conquistato sin da subito è di sicuro il trullo.
Come è nata l’idea di rivisitare uno dei simboli più importanti della nostra regione?

Il nostro obiettivo era quello di valorizzare la nostra terra con un simbolo che non fosse stato già visto e rivisto, come ad esempio il pumo o il classico souvenir del trullo e tanti altri.

Ormai sono un must, delle forme che non solo sono presenti nelle botteghe degli artigiani, ma anche nella grande distribuzione.

Il trullo è un simbolo dal forte potere evocativo che noi pugliesi amiamo tantissimo ma, siamo certi, sia in un certo senso più valorizzato ed apprezzato fuori dai confini regionali.

Noi pugliesi siamo abituati a vederli sempre e abbiamo l’occhio assuefatto a certe forme.

Non ci attirava l’idea di riprodurre il trullo in maniera fedele. Volevamo metterci del nostro con una rivisitazione e un’idea completamente diversa.

Così abbiamo pensato di fondere un simbolo così importante con il nostro stile, le linee minimal che definiscono Cart’n.

Trullo in ceramica con candela realizzato da Cart’n

Dentro il trullo Cart’n si nasconde una piacevole sorpresa.

Ci piace creare prodotti unici. Ogni creazione non è solo un oggetto di design ma un’esperienza sensoriale vera e propria che coinvolge tatto, vista e olfatto. Così abbiamo pensato di inserire un valore aggiunto: una candela.

Volevamo un qualcosa di diverso. L’idea del bicchiere di vetro, in stile industrial, da inserire all’interno del trullo non ci faceva impazzire.

Ci affascinava però l’idea che entrambe le materie entrassero in contatto una con l’altra, che diventassero una cosa sola. Così abbiamo pensato di fondere i due elementi.

Il colaggio è fatto a mano con paraffina raffinata per alimenti, miscelata con fragranze che contengono in percentuale oli essenziali.

Ci sono varie profumazioni: frutti di bosco, vaniglia e legno, opium, sandalo e bergamotto, e patchouli.

Il tetto del trullo cambia colore in base ad ogni fragranza.

Candela trullo in ceramica realizzata da Cart’n

Oltre al trullo dai colori pop, avete dato vita ad altre creazioni. Quali sono?

Al momento abbiamo all’attivo tre creazioni: il trullo, la lampada e il vaso.

La lampada Valentina è in ceramica bianca, rigorosamente handmade in Puglia.
È decorata con fasce e piedi dipinti a mano. La sua particolare forma è un chiaro richiamo ai classici paralumi in stoffa, quelli di un tempo per intenderci.

Il vaso Stone, invece, è sempre in ceramica ed ha la particolare forma sferica schiacciata sui lati, con lo slot portafiori sulla parte alta.

Il suo design è stato studiato ad hoc e lo rende estremamente stabile. Perfetto sia con un singolo fiore che con un bouquet intero, si sposa sia con un arredamento prettamente moderno, che con delle ambientazioni più classiche.

È disponibile in diverse colorazioni, tra cui una limited edition totalmente red.

Lampada Valentina in ceramica realizzata da Cart’n

Cosa volete trasmettere con le creazioni Cart’n?

Ogni oggetto è un omaggio alla nostra Puglia. Chi sceglie una nostra creazione non acquista l’oggetto di design in sé, ma anche un’esperienza, una storia.

La nostra idea è quella di disegnare la tradizione della nostra terra unita ad un pezzo della nostra storia, di Valentina e Paolo.

Un pezzo di noi, una nostra idea, l’amore per il design.

Il vostro stile è molto minimal e di forte impatto. Come nasce questo tratto distintivo di Cart’n?

Siamo grandi amanti del minimal, del “less is more” come direbbero gli americani.

Aggiungere tanto in ogni prodotto, crediamo vada a rovinare il risultato finale. Più si toglie e più viene fuori l’opera. Come uno scultore che lavorando il marmo dà vita ad un’opera meravigliosa. Vince l’essenziale.

Il vaso Stone, per esempio, è nato su carta come un semplice cerchio. La forma geometrica perfetta e più semplice che ci sia.

Vaso Stone in ceramica realizzato da Cart’n

Cart’n è un brand molto attento all’ambiente. In che modo contribuite a tutelarlo?

L’ambiente ed il suo futuro sono assolutamente tra le nostre priorità.

Per questo che cerchiamo di ridurre al minimo l’impiego di plastica e carta nelle nostre creazioni e nel packaging.

Cosa ci aspetta in futuro dalla vostra bellissima realtà?

Siamo due folli che non riescono a far altro che non sia ciò che che amano fare.

Speriamo che Cart’n cresca e che le persone apprezzino tutto il concept che c’è dietro – il quale, per quanto curato nei minimi dettagli, punta sull’essenziale e sul minimal.

È stato un grande investimento di aspettative ed energie.
Speriamo che con il tempo diventi un brand con materiali, varie collaborazioni e diversi canali di distribuzione.

Arriveranno altre creazioni per la casa sempre in tema “made in Puglia”.
L’artigianalità dei pugliesi ci sarà sempre. Il nostro punto di forza.

Grazie ragazzi.
A presto!

Paolo e Valentina Cart'n

Cart’n

Valentina e Paolo

Sede:
Via Don Cesare Franco, 6T
Acquaviva delle Fonti (BA) – 70021

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il rosso continua anche su Instagram

MARIANO DI VENERE

Sono un blogger e digital content creator, ossessionato da tutto ciò che è rosso.

Pugliese doc, grande appassionato della mia amata Puglia, di Instagram e di viaggi.

In questo spazio racconto di The Red Mari, la “parte rossa” di me.
Il mio lato curioso che ama scoprire il mondo.

Hai bisogno di altri consigli?

Se il contenuto che hai appena letto ti è stato utile, seguimi sul mio nuovo profilo Instagram.

Per te tanti tip utili per migliorare la tua comunicazione su Instagram e mete imperdibili da visitare in Puglia.

Cosa aspetti? Clicca sul pulsante in basso!