Pumo in puglia 1

Un pumo in Puglia: il nuovo progetto da vivere insiemeTempo di lettura 4 min

Un nuovo progetto per raccontare la bellezza della Puglia. Mariano e un pumo rosso vi accompagneranno tra le meraviglie di questa splendida regione.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Che strano trovarmi qui a parlare di questo progetto.
Ci penso davvero da molto e non ti nascondo che sono davvero molto emozionato.

Avevo perso un po’ le speranze, sono sincero. Dopo tanti rinvii causarti da cause di forza maggiore, ero davvero molto demotivato.

Mi son detto: “archiviamo anche quest’altra idea”.

Ahimè, il Covid-19 ha in qualche modo infranto sogni e stravolto molti progetti in cantiere. Non parlo solo di me. Credo di parlare un pò a nome di tutti.

Magari anche tu hai rinunciato a realizzare un desiderio o ad un progetto a cui tenevi tanto per colpa di questa emergenza.

Come dico sempre: “non tutti i mali vengono per nuocere”.

Abbiamo avuto più tempo per riflettere, migliorarci e programmare il futuro.

Il tanto desiderato “post quarantena”.

Se c’è un aspetto positivo che questa esperienza surreale ci ha lasciato è proprio questa: ritagliarci uno spazio di tempo per pensare a noi stessi, riscoprirci, reinventarci, ascoltare i nostri desideri e progettare il nostro futuro.

Staccare dalla routine frenetica della normalità.

Nel periodo di quarantena ho investito molto sulla mia persona.

Ho seguito diversi corsi, approfondito delle conoscenze generali (soprattutto sul mondo dei social), messo nero su bianco le mie idee, i miei progetti.

Tra questi ultimi rientra anche il progetto di cui ti parlerò in questa nota. Ovviamente ho avuto modo di sistemarlo e migliorarlo, almeno spero.

Il progetto

Era Febbraio quando, in un post su Instagram, ho iniziato ad accennarti qualcosa di questo progetto che sarebbe partito di li a breve.

In verità ho seminato qualche indizio quà e là da molto prima tra post e Stories.

Lo scopo era quello di raccontare la Puglia (da Marzo in poi) per regalare ai turisti o agli stessi pugliesi, qualche pillola, curiosità, qualche luogo da visitare o da riscoprire, presente nella mia regione.

E’ stata un’idea che è nata e si è evoluta in maniera naturale.

Me ne sono reso conto nel corso del tempo tra un post di Instagram e l’altro.

Il richiamo delle radici e della mia terra è sempre più forte e sempre più presente.

Non l’avrei mai detto. Sono anni che voglio trasferirmi altrove, ricominciare la mia vita in un angolo sperduto d’Italia.

P.s. Sarebbe stato molto più figo mirare al “mondo”! Purtroppo l’inglese non è il mio punto forte. Lo so! Devo risolvere questo grande problema.

Da buon sagittario quale io sono, non riesco molto a rimanere in un luogo.
Ho sempre bisogno di nuovi stimoli, cambiare, mutare.
Essere sempre in movimento, soprattutto in questo periodo.

Non so come ma…mi ritrovo sempre qui, sempre in Puglia.

Senza accorgermene, anno dopo anno, ho invaso la galleria dell’iPhone e il feed di Instagram con scatti di scorci, trulli, scogliere, campagne, punti particolari, bellezze.

Leggevo, mi documentavo, cercavo di trovare sempre più dettagli da aggiungere nelle caption dei post di Instagram. A volte ho immortalato diverse prospettive, a volte ho fatto conoscere peculiarità dimenticate o ignorate.

Sicuramente sarà stato complice anche We hear in Puglia, il mio programma radiofonico conclusosi qualche giorno fa.

Ho raccontato in quaranta puntate le storie dei protagonisti che ogni giorno danno lustro alla nostra regione tra arte e scatti mozzafiato.

Volevo (e voglio) a tutti i costi raccontare la mia bellissima regione.

Ho sempre parlato di Puglia.
Un amore viscerale.
Un pò come uno dei nostri pescatori che sente il richiamo del mare.

Prende le sue reti, di quelle antiche fatte a mano, e si perde nella grande immesità del suo amore.

In questo periodo mi sento davvero così. Un avventuriero che ha voglia di scoprire, di immergersi nell’amore della sua terra per viverla e raccontarla.

Un pumo in Puglia

Adesso che siamo tornati alla libertà e siamo di nuovo liberi di poter circolare senza l’odiatissima autocertificazione, non potevo e non posso attendere oltre.

Sono prontissimo per parlarti di una nuova avventura da vivere insieme: un pumo in Puglia.

Il nome può far ridere, lo ammetto.
Però cosa c’è di più pugliese di un pumo?

Il pumo è ormai diventato il simbolo della Puglia.

Se non sai cosa sia un pumo, puoi leggere qualche informazione in più all’interno di questo post.

Sarà un ottimo compagno di viaggio.

Lo faremo insieme. Un pò io, un pò lui. Ci alterneremo in questa avventura. Ovviamente il tocco di rosso non può e non deve assolutamente mancare. 

L’obiettivo? Raccontare la Puglia.

Cercherò di farlo il più possibile.

Non ci saranno solo luoghi da visitare.

Un pumo in Puglia sarà un piccolo contenitore, qui su The Red Mari, in cui confluiranno chilometri di costa e terra scanditi da tradizioni, storia, folklore, tradizioni culinarie, eterna bellezza.

La bellezza raccontata attraverso articoli e scatti.
Tutto ciò che la Puglia ha da offrire.

Ovviamente il progetto sarà in parallelo sul mio profilo Instagram (@marianonondivaio).

Se vorrai potrai seguire l’hahstag #unpumoinpuglia per esser sempre aggiornato e avere anche un’anteprima di ciò che leggerai qui sul blog.

Il nostro viaggio inizierà presto.

Potrai trovare una piccola anteprima della prima tappa nella Red Newsletter di Giugno.

Se non sei ancora iscritto alla newsletter puoi farlo qui.

La Puglia ha davvero tanto da offrire e regalarci.

Nel mio piccolo spero di portarvi in viaggio con me, di sentire le emozioni che provo io dinanzi alla bellezza dei borghi, del nostro mare azzurro o di un bel piatto di pasta fatta in casa.

Ci aspetta una bella avventura. L’estate è alla porte e c’è davvero tanto da raccontare.

Benvenuti su #unpumoinpuglia.
Io e il pumo siamo pronti. E tu?

Condividi l'articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email